Come tenere pulito un pozzo nero? 4 servizi professionali

Il prelievo

Il servizio che prima di tutti deve essere richiesto almeno una volta l’anno alla ditta di spurgo fognature a Roma è la pulizia che inizia con il prelievo di tuto quello che c’è nel pozzo. Vien inserita una pompa che raccoglie tutto quello presente nel pozzo e lo porta dentro l’autocisterna. Il pozzo nero ha solo una condotta in entrata dove confluiscono tuti gli scarichi domestici ma non ha condotte di uscita perciò si riempie ogni volta di più fino a quando devono intervenire gli esperti per svuotarlo.

La pulizia

Una valida ditta che si occupa di spurgo deve anche sempre eseguire la pulizia di tutti i tubi che portano al pozzo nero dove l’acqua e i liquami che passano possono lasciare dei residui che si inspessiscono fino a quando il flusso può esserne del tutto bloccato. Anche il pozzo nero deve essere pulito con l’aiuto di getti di acqua pressurizzata che hanno lo scopo di staccare i fanghi che per via del loto maggiore peso sono caduti sul fondo dove hanno sedimentano.

L’ispezione

Nel caso in cui i lavori di pulizia dei tubi non dovessero avere risolto il problema di corretto deflusso delle acque di scarico, gli esperti dello spurgo fognature Roma inseriscono nel tubo una telecamera che ha lo scopo di invidiare al meglio il problema perché venga poi risolto. Chi è solito usare il wc come se fosse un cestino, spesso ha problemi di questo tipo e sarebbe meglio iniziare a seguire a un semplice regola: tutto quello che non è acqua e deiezioni con deve finire negli scarichi, nemmeno la carta igienica.

La pulizia dei pozzetti

Un altro servizio che si può richiedere è la pulizia dei pozzetti di ispezione che spesso sono intasati di sporcizia e altri residui. Funziona un po’ come lo spurgo classico del pozzo nero, a differenza che si tira su prevalentemente terra, sabbia, foglie, sassi e simili. Solo chi chiama con regolarità gli esperti è in grado di far funzionare al meglio il pozzo nero nel tempo senza problemi.