Avvocati online e non solo: l’adeguamento digitale è per tutti

Gli obblighi del digitale investono tutta la categoria forense, non solo gli avvocati online; ora infatti non ci si può più appellare al non possesso di un supporto digitale in grado di aprire determinati file (utili ai fini di un processo) per giustificare la mancata presa visione di un documento. A stabilirlo è stata una sentenza della Corte di Cassazione (ordinanza n. 22320 del 25-9-2017), che ha respinto il ricorso di un avvocato il quale rivendicava pari diritto alla difesa, non potendo egli aprire e consultare, nello specifico, un file in formato CAdES (file con estensione .p7m). La Corte Suprema ha dichiarato inammissibile il ricorso poiché l’avvocato, in quanto professionista, era tenuto a dotarsi di una strumentazione idonea ad aprire il file. Questa sentenza spalanca letteralmente le porte al processo di digitalizzazione, ormai inarrestabile e imprescindibile.

Digitalizzazione: un incentivo in più per valorizzare la figura dell’avvocato online

Sempre più contenuti multimediali, condivisione e necessità di visibilità stanno spingendo verso il web anche i mestieri più tradizionali. L’avvocato è uno di essi, in quanto sì professione antica ma in grado di ripensarsi per venire incontro alle esigenze di una potenziale clientela.

Oggi le persone hanno meno tempo per fare tutto, ma vogliono lo stesso tutto subito; ecco perché l’avvocato online rappresenta una figura sempre più ricercata e in continua crescita. Può essere facilmente trovato da casa, con pochi click; non c’è più bisogno di girare tra i vari studi legali per i preventivi, perché questi arrivano direttamente sull’e-mail.

Con questo obbligo alla digitalizzazione acquisirà ancora più valore la capacità di essere online, raggiungibile da chiunque: le specifiche competenze di ogni avvocato solo a disposizione di tutti, per offrire un servizio finalmente preciso, puntuale e soprattutto strettamente inerente a quelle che sono le richieste di una clientela sempre più informata ed esigente.