Acquisto di un veicolo: tutto quello da sapere sulla richiesta di finanziamento ex Inpdap

Trovi tutte le informazioni per i prestiti auto qui di seguito nella breve guida dedicata che ti illustra ogni dettaglio di cui avevi bisogno.

La finalità

Una delle possibili finalità della richiesta di un prestito personale è l’acquisto di un’automobile, nuova o usata che sia. La differenza rispetto agli altri tipi di finanziamenti è che Inps ha previsto delle condizioni e caratteristiche del prestito precise per questo scopo. Le condizioni economiche che son presentate per questo tipo di finanziamento sono specifiche per questo scopo, perciò la richiesta deve sempre essere finanziata. Ma la richiesta non riguarda solo le automobili, poiché si può richiedere accesso al credito anche per finanziare l’acquisto di un camper, di una moto, di uno scooter o anche di una barca, perciò si può affermare che Inps, ex Inpdap, risponde con precisione alle diverse esigenze dei dipendenti della pubblica amministrazione. Durante l’esame della domanda, possono però essere applicate della condizionai diverse, soprattutto se si dovesse trattare dell’acquisto di un veicolo usato. Rispetto all’acquisto del nuovo, l’usato potrebbe rappresentare qualche rischio in più e l’ente potrebbe non fare un buon investimento perciò è possibile che le condizionai siano un po’ diverse. Per presentare la richiesta di prestito per l’acquisto di un veicolo, come garanzia, deve essere però presentata la busta paga o il TFR, con cui il lavoratore, o anche il pensionato, potrà saldare le rate, tramite la cessione del quinto.

Le caratteristiche della domanda

Le informazioni per i prestiti auto qui sono quelle di cui hai bisogno per richiedere un finanziamento. La domanda che presenti cosante di avere disponibile nell’immediato la somma di cui necessiti per acquistare il veicolo, nuovo o usato che sia. È possibile personalizzare l’importo delle rate mensili da sostenere, a patto che non superino il quinto, cioè il 20%, dello stipendio mensile per evitare un indebitamento eccessivo. La domanda per presentare la richiesta è disponibile nell’apposita sezione sul sito dell’Inps. La trasmissione deve essere fatta per via telematica.